Fumaggine

Fumaggine

Come riconoscerla: si tratta di una malattia fungina provocata da diverse specie di funghi. è una delle patologie più diffuse, colpisce quasi tutte le specie, fra cui gli alberi da frutto.

Quali danni provoca: appare sotto forma di patina nerastra e appiccicosa sul fogliame delle piante colpite. Coprendo le foglie, toglie loro la luce necessaria allo svolgimento della fotosintesi clorofilliana, l’operazione che permette ai vegetali di creare energia e nutrimento per la propria vita. Le piante fortemente colpite possono deperire anche vistosamente, ma raramente la malattia porta a morte l’esemplare attaccato. La collosità, in realtà, non è prodotta dal fungo, bensì da parassiti animali (afidi, cocciniglie ecc.) sovrastanti che emettono una sostanza zuccherina, che cade sulle foglie sottostanti e della quale si nutrono proprio i funghi che causano la fumaggine.

Quando si manifesta: la patina appare in coincidenza con la presenza di afidi e cocciniglie, quindi dalla primavera all’autunno, ma poi permane anche durante l’inverno, se non viene lavata via.

Gli eco-rimedi: per combattere efficacemente la fumaggine bisogna prima eliminare gli insetti che forniscono la sostanza zuccherina che permette ai funghi di crescere. Quindi sarà necessario prima trattare la pianta con Ambienta® Insetticida a base di piretro naturale e poi intervenire con Ambienta® malattie delle piante oppure con Ambienta® malattie dei frutti. Entrambi i trattamenti vanno ripetuti fino alla completa scomparsa degli insetti parassiti e del fungo.